5 febbraio: due webinar sulla conoscenza del valore di un alimento e sui processi di confezionamento e sanificazione

SITEIA.PARMA, il centro interdipartimentale di ricerca industriale del Tecnopolo dell’Università di Parma, partecipa all’organizzazione dei webinar in collaborazione con il Clust-ER Agroalimentare

Venerdì 5 febbraio, nell’ambito del Clust-ER Agroalimentare, SITEIA.PARMA il centro interdipartimentale dedicato alla ricerca e al trasferimento tecnologico per l’industria del settore agroalimentare e della meccanica alimentare, di Tecnopolo dell’Università di Parma, partecipa a due webinar dedicati alla conoscenza del valore di un alimento e ai processi di confezionamento e sanificazione degli alimenti.

Il webinar Comunicare il valore di un alimento è importante per l’industria alimentare e per il consumatore, si terrà dalle 14 alle 16.

Conoscere le caratteristiche nutrizionali, ma anche di tipicità, autenticità ed innovazione, permette di inserire i prodotti alimentari in un contesto ampio di benessere e di cultura enogastronomica e rende le scelte di acquisto più consapevoli. Il consumatore è sempre più interessato a conoscere il valore di un alimento, e sempre più importante è avere gli strumenti giusti per comunicarli in maniera corretta, anche evidenziando gli sforzi fatti dall’industria alimentare per il miglioramento dei propri prodotti. Partendo dal valore nutrizionale, il focus group analizzerà i pro ed i contro dei sistemi di comunicazione proposti e darà voce ai rappresentanti dei Consumatori, dell’Industria Alimentare e dei Media, aprendo un dibattito volto a delineare gli aspetti fondamentali della comunicazione del valore di un alimento.

Il webinar Innovazione nei processi di confezionamento e sanificazione di alimenti e materiali si terrà dalle 16 alle 18.

All’interno delle tematiche relative alle tecnologie e biotecnologie nei processi produttivi per impianti e packaging dell’industria alimentare, la Value Chain Processi, Impianti e Packaging (PRIMPACK) del Clust-ER Agroalimentare promuove un focus group specificamente orientato all’introduzione di nuovi materiali e soluzioni impiantistiche per un packaging più sostenibile.

Il webinar affronta temi importanti, come la promozione dell’innovazione dei processi alimentari, il basso impatto ambientale, le tecnologie emergenti per sviluppare nuove soluzioni di pulizia e sanificazione mirate a un minor consumo di prodotti chimici, acqua ed energia come le applicazioni al plasma freddo.

Tra i relatori di quest’ultimo incontro parteciperà Giuseppe Vignali di CIPACK, centro di ricerca applicata del Tecnopolo dell’Università di Parma.

I programmi completo dei webinar organizzati dalle Value Chain INQUAN e PRIMPACK del Clust-ER Agroalimentare si trovano a questo link

Per registrarsi: marco.foschini@agrifood.clust-er.it  

14 dicembre: “Sfide cooperative – Sfide sostenibili. Focus on Agenda 2030 e Green New Deal”

Evento on line nell’ambito del bando Coopstartup Emilia Ovest, di cui l’Università di Parma è partner

Lunedì 14 dicembre dalle 17.45 alle 19 è in programma l’evento online “Sfide cooperative – Sfide sostenibili. Focus on Agenda 2030 e Green New Deal”, organizzato nell’ambito del Bando Coopstartup Emilia Ovest, di cui l’Università di Parma è partner.

Si parlerà di sostenibilità, storie eccellenti, traguardi cooperativi e ricerche innovative.
Troveranno voce esperienze significative dal mondo cooperativo e universitario, per poi culminare nell’intervento di Elly Schlein, Vice Presidente della Regione Emilia-Romagna con delega alla Transizione ecologica. Tra gli interventi anche quello di Mirko Morini, docente di dinamica e controllo dei sistemi energetici all’Università di Parma, afferente anche al SITEIA.PARMA – Centro Interdipartimentale sulla Sicurezza, Tecnologie e Innovazione Agroalimentare dell’Ateneo. Uno spazio sarà riservato alla presentazione di Coopstartup da parte di Matteo Pellegrini di Legacoop Emilia Ovest.

L’evento sarà in diretta sulla pagina Facebook di Legacoop Emilia Ovest www.facebook.com/legacoopemiliaovest e sul canale Youtube di Legacoop Nazionale

L’iniziativa, promossa da Legacoop Emilia Ovest in collaborazione con Impact Hub Reggio Emilia, ART-ER, Tecnopoli di Reggio Emilia, Parma e Piacenza, Officine On/Off, rientra nel Bando Coopstartup Emilia Ovest, volto a sostenere la nascita di nuove cooperative nei territori di Reggio Emilia, Parma e Piacenza, aperto fino al 31 dicembre 2020.

La locandina

PhD Position in Industrial Engineering for MSCA-ITN “HiStabJuice”, 36 month full time fixed term position as an Early Stage Researcher

The Marie Skłodowska Curie Innovative Training Network “HiStabJuice – Establishing a strong and lasting international training network for innovation in food and juice industries: a 4D-research approach for fruit juice processing” is inviting applications for a 36 month full time fixed term position as an Early Stage Researcher. This research project is a collaboration between 17 organisations, including 7 academic and 10 non-academic, from 7 countries (AT, DE, FR, IT, NL, PT, SL) across Europe.

The research aims to analyse and compare in a normalised fashion the impacts of various available processing technologies on the stability of colour and nutrients in various fruit juices.

The successful applicant will be employed by Catelli Food Technology in Italy, with planned intersectoral and interdisciplinary stays with collaboration partners totalling a maximum of 11 months. PhD will be awarded by University of Parma upon successful dissertation defense. 

The research and PhD thesis will be on “Influence of thermal and non-thermal treatments on endogenous enzymes inactivation and microorganisms reduction in selected fruit juices and nectars”. 

More details can be found here https://euraxess.ec.europa.eu/jobs/576085 or in the attached PDF.

ALIMENTI “BIOTECNOLOGICI” SALUBRI E SOSTENIBILI: LI ACQUISTERESTI?

Il Centro SITEIA.PARMA dell’Università di Parma, con il Business Economics Group della Wageningen University e altri partner, ha recentemente lanciato una ricerca sull’interesse dei consumatori nei confronti di prodotti alimentari realizzati  grazie ad alcune innovative biotecnologie.

L’obiettivo dello studio è rendere la produzione alimentare più sostenibile e i prodotti alimentari più salubri. L’indagine si svolge nel quadro del progetto SIMBA, finanziato dal programma Horizon2020 della Commissione Europea, coordinato per SITEIA.PARMA dal prof. Nelson Marmiroli, professore emerito dell’Ateneo e dalla prof.ssa Elena Maestri, Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale.

 

Le risposte al questionario aiuteranno i nostri ricercatori a identificare i rischi percepiti, i motivi che influiscono sulle scelte e gli atteggiamenti dei consumatori nei confronti della produzione alimentare. La sintesi dei risultati sarà recapitata agli interessati attraverso l’indirizzo di posta elettronica da indicare opzionalmente al termine della compilazione (gli indirizzi non saranno associati alle risposte).

 

La promozione di questo studio è supportata dal Tecnopolo di Parma (UO Ricerca e Trasferimento Tecnologico) a cui il SITEIA.PARMA afferisce insieme agli altri Centri interdipartimentali di Ricerca dell’Ateneo accreditati alla Rete Alta Tecnologia dell’Emilia-Romagna.

 

Per info: elena.maestri@unipr.it

 

LA RICERCA: ALIMENTI “INNOVATIVI” SALUBRI E SOSTENIBILI, LI ACQUISTERESTI?

 

Il tuo contributo aiuterà a progettare raccomandazioni e suggerimenti per rendere gli alimenti a base di frumento e a base di pomodoro più sani e sostenibili. Le risposte saranno completamente anonime e riservate.

 

A quale studio ti piacerebbe partecipare?

 

Potete anche trovare un breve video a questo link: https://www.youtube.com/watch?v=kCW0qM2Hklk&feature=youtu.be 

Ringraziamo per la collaborazione e invitiamo gli interessati ad approfondire qui l’argomento del nostro progetto.

pianta pomodoro

campo di frumento

R2 B SMAU BOLOGNA: SMART WHEAT VINCITORE DEL CONCORSO “QUI LE IDEE DIVENTANO REALTA”

Ancora un successo per il progetto SMART WHEAT , finanziato nell’ambito del POR FESR 2014 -2020 – Azione 1.2.2. Progetti di ricerca industriale strategica rivolti agli ambiti prioritari della strategia di specializzazione intelligente.

Il Progetto è stato gestito da Siteia Parma in collaborazione con:

  • BIOGEST SITEIA UNIMORE
  • CIRIAGRO UNIBO
  • BIOPHARMANET
  • FONDAZIONE REI

Aziende coinvolte: Barilla spa, Reire Srl.

Con la seguente motivazione il VIDEO divulgativo del progetto si è aggiudicato il 1° posto nell’ambito del concorso  della Regione Emilia Romagna “Qui le idee diventano realtà”:

Lo spot video presenta il progetto con uno stile divulgativo chiaro, affrontando con efficacia un tema di grande attualità. Le immagini utilizzate sono accattivanti ed è data evidenza al ruolo determinante del Tecnopolo di Parma in cui il progetto è stato sviluppato.

La targa è stata consegnata  – da parte dell’Assessore Regionale alle attività Produttive Palma Costi – al Prof Stefano Sforza, Responsabile Scientifico del progetto.

Collegamento al Video 

Immagini dell’evento:

img-20190607-wa0015img-20190607-wa0016img-20190607-wa0019

WORKSHOP FINALE PROGETTO NPFP

E’ previsto per il 13 Luglio, dalle 9.30 alle 12.30 presso il Centro S. Elisabetta, l’evento finale del progetto “Nuovi paradigmi per la progettazione, costruzione e funzionamento di macchine per l’industria alimentare”.

NPFP (http://npfp.it) è un progetto di Ricerca Industriale – cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna tramite il POR FESR 2014-2020 – gestito da SITEIA.PARMA – Centro Interdipartimentale Sicurezza, Tecnologie e Innovazione Agroalimentare dell’Università di Parma (http://www.centritecnopolo.unipr.it/siteiaparma/) in partenariato con:

Le Attività di Ricerca – realizzate in stretta sinergia con GEA Mechanical Equipment, Sidel, MBS, Parmalapping e Axor Ocrim – hanno portato a importanti risultati applicabili alle macchine di processo e confezionamento alimentare.

Responsabile Scientifico del Progetto – Prof. Alessandro Pirondi – alessandro.pirondi@unipr.it

La partecipazione è gratuita

 

 

EVENTO FINALE SMARTWHEAT – 13 GIUGNO CENTRO S. ELISABETTA

Si svolgerà il prossimo 13 Giugno dalle 14.30 alle 16.30, presso il Centro S. Elisabetta – Campus Universitario di Parma, l’evento finale del progetto SMARTWHEAT Individuazione di varietà di frumento a basso impatto su soggetti geneticamente predisposti alla celiachia per lo sviluppo di prodotti alimentari in grado di prevenirne l’insorgenza.

SMARTWHEAT (http://www.smartwheat.eu/) è un progetto di Ricerca Industriale – cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna tramite il POR FESR 2014-2020 – gestito da SITEIA.PARMA – Centro Interdipartimentale Sicurezza, Tecnologie e Innovazione Agroalimentare dell’Università di Parma (http://www.centritecnopolo.unipr.it/siteiaparma/) in partenariato con:

  • BIOPHARMANET-TEC
  • CIRI AGROALIMENTARE (Università di Bologna)
  • BIOGEST – SITEIA (Università di Modena e Reggio Emilia)

E la collaborazione di

BARILLA SPA

REIRE SPA

REI – REGGIO EMILIA INNOVAZIONE

Il Workshop sarà l’occasione di presentare alle aziende, agli enti di ricerca ed a tutti gli interessati, i risultati ottenuti nel corso di due anni di sperimentazioni in campo, in laboratorio, e cliniche, e di discutere le potenziali ricadute per la salute pubblica e per le aziende alimentari.

Responsabile Scientifico del Progetto

Prof. Stefano Sforza – stefano.sforza@unipr.it

Programma e Iscrizione

programma-workshop_def-03

Università di Parma a Research to Business (R2B)

Anche quest’anno l’Università di Parma partecipa da protagonista alla fiera Research to Business, in programma a Bologna al padiglione 33 di BolognaFiere il 7 e l’8 giugno. La manifestazione nasce per mettere in contatto innovatori, università, startup, istituzioni, imprese e mondo finanziario legati all’Emilia-Romagna.

La manifestazione vede la partecipazione di  Biopharmanet-Tec (Centro Interdipartimentale per l’Innovazione dei Prodotti per la Salute), Cipack (Centro Interdipartimentale sul Packaging), Comt (Centre for Molecular and Translational Oncology), Siteia.Parma (Centro interdipartimentale sulla Sicurezza Tecnologie Innovazione Agroalimentare) e Cidea, Centro Interdipartimentale accreditato per l’Energia e l’Ambiente.

Durante i 2 gg di Fiera saranno promossi i risultati raggiunti nell’ambito dei progetti finanziati ( POR FESR 2014 – 2020) dalla Regione Emilia Romagna che vedono la nostra Università in prima linea:

Per maggiori informazioni:

s://www.unipr.it/notizie/7-8-giugno-lateneo-research-business-r2b

Per richiedere un invito per accedere senza code a R2B collegarsi a: https://www.rdueb.it/invitation/rdueb18/9812603457.html

 

 

 

SITEIA PARMA ALLA FIERA INTERNAZIONALE IPACK IMA

Si svolgerà il prossimo 29 Maggio, dalle 14.30 alle 18.30, presso la Fiera Internazionale IPACK IMA di Milano, l’evento finale del progetto NPFP – “New paradigms for the design, manufacturing and operation of food processing and packaging equipment”

 

NPFP (http://npfp.it) è un progetto di Ricerca Industriale – cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna tramite il POR FESR 2014-2020 – gestito da SITEIA.PARMA – Centro Interdipartimentale Sicurezza, Tecnologie e Innovazione Agroalimentare dell’Università di Parma (http://www.centritecnopolo.unipr.it/siteiaparma/) in partenariato con:

Le Attività di Ricerca – realizzate in stretta sinergia con GEA Mechanical Equipment, Sidel, MBS, Parmalapping e Axor Ocrim – hanno portato a importanti risultati applicabili alle macchine di processo e confezionamento alimentare.

 

Il workshop presenta le innovazioni tecnologiche sviluppate nel corso del progetto NPFP e applicate nella progettazione, costruzione e funzionamento di macchine e impianti per l’industria alimentare:

1) “Progettazione e produzione mediante nuove tecnologie” basato sull’uso integrato di manifattura additiva, nuovi materiali, tecnologie non convenzionali di giunzione e trattamenti superficiali

2) “Controllo del processo dalle proprietà del prodotto trasformato” basato sull’uso integrato di metodi sperimentali e numerici.

 

in parallelo alle quali si sono sviluppate nuove tecniche di valutazione della pulibilità.

 

Responsabile Scientifico del Progetto

Prof. Alessandro Pirondi

all-programma-evento-finale-29-maggio-ipack