C’è FERMENTO “Sviluppo di nuovi prodotti latto-fermentati a base di frutta e verdura”

C’è FERMENTO “Sviluppo di nuovi prodotti latto-fermentati a base di frutta e verdura”, è un progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, misura 16.1.01 “Gruppi operativi del partenariato europeo per la produttività e la sostenibilità in agricoltura”, Focus Area 2 A (Determinazione n. 7038 del 27/04/2020).

OBBIETTIVI GENERALI E SPECIFICI

C’è FERMENTO si propone di sviluppare succhi e puree biologici altamente innovativi a carattere salutistico grazie all’impiego di batteri lattici, in grado di veicolare microrganismi vitali che possano arricchire il microbiota intestinale e composti benefici derivanti dalla loro attività metabolica.

Nello specifico, il progetto prevede diverse attività: i) sviluppare protocolli per l’ottenimento di succhi/puree latto-fermentati, migliorare la resa e la qualità delle materie prime biologiche attraverso un’adeguata gestione agronomica; ii) caratterizzare i prodotti sviluppati per la loro composizione e qualità nutrizionale; iii) individuare nuovi canali di commercializzazione tramite una analisi di mercato; iv) diffondere la sensibilità su questi temi attraverso adeguata formazione e divulgazione.

RISULTATI ATTESI

Grazie all’attiva partecipazione di tutti i partner, il progetto permetterà di raggiungere i seguenti risultati: i) migliore qualità e rese delle produzioni di frutta/verdura biologica grazie all’individuazione di efficaci pratiche agronomiche (impiego di compost addizionati di microrganismi del suolo); ii) succhi/puree fermentati in grado di veicolare batteri lattici vitali; iii) succhi/puree fermentati naturalmente arricchiti in polifenoli e vitamine; iv) Prototipi in azienda dei succhi/puree fermentate con produzioni su piccola scala; v) indicazioni del grado di accettabilità dei prodotti sviluppati su potenziali consumatori.

C’è FERMENTO offre, dunque, la possibilità per le aziende partner del GO di partecipare, confrontarsi, sperimentare e prototipizzare su piccola scala la co-creazione di un nuovo prodotto fermentato innovativo e a carattere salutistico, partendo da produzioni di qualità regolamentate (certificate biologiche).

PARTNER

Open Fields (Capofila);

Centro Interdipartimentale sulla Sicurezza, Tecnologie e Innovazione Agroalimentare dell’Università di Parma – SITEIA-UNIPR;

Aziende agricole Vespignani Sara-Corte San Ruffillo;

Punto Verde BIO e Cà de Frà;

EcorNaturaSì;

Centoform.

Responsabile tecnico-scientifico: Camilla Lazzi, UNIPR

Coordinatore: Silvia Folloni, Open Fields