1 febbraio: Webinar su Implicazioni del cambiamento climatico sul tessuto urbano di Parma

Il 1 febbraio 2021 (ore 17 – durata 90 minuti) si svolgerà il Webinar Open Science CEA di informazione e documentazione pubblica, organizzato all’interno di un progetto collaborativo tra CEA, CIDEA del Tecnopolo dell’Università di Parma, CepEA, AeroDron Parma, ARPAE IdroMeteoClima e Autorità di Bacino Distrettuale fiume Po, su indicatori e impatti climatici e soluzioni di adattamento al Cambiamento Climatico.

A partire dai dati in scenario di Cambiamento Climatico, specificamente riferiti al locale, saranno presentati ricerche e studi pilota su soluzioni di adattamento applicati al tessuto urbano di Parma e territori limitrofi.

Le relazioni, introdotte da una riflessione sulla città ecosistema sociale, presenteranno i contributi innovativi del telerilevamento urbano, la vulnerabilità urbana da ondate di calore, il ruolo delle infrastrutture verdi sia storiche da ripensare sia recenti di progettazione partecipata e le soluzioni dette winwin di mitigazione e adattamento da desigillazione dello spazio pubblico e pianificazione delle reti per la mobilità dolce.

Programma  

Pierpaolo Simonini – CepEA Città-laboratorio per uno sviluppo sostenibile

Fausto Ugozzoli – AeroDron Telerilevamento a bassa quota in ambienti urbani ed extraurbani con Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto

Patrizia Rota – Gruppo Esperto Crisi Climatica CEA Isola di calore urbana e impermeabilizzazione del suolo nella città di Parma

Marianna Ceci, Luca Storchi e Michele Zazzi – Università di Parma Desigillazione dello spazio pubblico: un contributo all’adattamento al Cambiamento Climatico in ambito urbano

Barbara Caselli e Silvia Rossetti – Università di Parma Pianificare la mobilità urbana per l’adattamento al Cambiamento Climatico

Giovanni Tedeschi – Università di Parma Il verde pubblico a Parma: evoluzione storica e prospettive future per l’adattamento al Cambiamento Climatico

Francesco Fulvi – Manifattura Urbana Le infrastrutture verdi: piccoli interventi di adattamento ai Cambiamenti Climatici a Parma

Interventi dei partecipanti

L’iscrizione è libera

Info: www.centroeticambientale.org –
segreteria@centroeticambientale.org
tel. 0521 380516

3 febbraio: webinar sulla “robotica collaborativa” nella fabbrica del futuro

Seminario online sulla sicurezza e la precisione dei robot mobili. L’Università di Parma partecipa al progetto COORSA, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, attraverso il Centro Interdipartimentale per l’Energia e l’Ambiente-CIDEA del TecnopoloI

Mercoledì 3 febbraio dalle 14:30 alle 16 si svolgerà un webinar dal titolo “Robotica collaborativa: sicurezza e precisione dei robot mobili nella fabbrica del futuro

Il seminario approfondirà le tecnologie sviluppate dai partner del progetto COORSA mirate a dimostrare la possibilità di integrare in sicurezza e in autonomia il lavoro di operatori umani con robot collaborativi manipolatori su piattaforme mobili, al fine di migliorare l’esperienza lavorativa, la sicurezza delle linee produttive e logistiche nelle moderne fabbriche e l’efficienza complessiva dei processi

Al progetto l’Università di Parma partecipa come partner con il CIDEA – Centro interdipartimentale di ricerca industriale del Tecnopolo Parma. La responsabilità scientifica di tale progetto è di Jacopo Aleotti.

L’automazione e la robotica nell’industria sono in continua evoluzione e i robot collaborativi rappresentano uno dei maggiori cambiamenti nella robotica industriale e nell’automazione industriale, assistendo gli operatori umani in una collaborazione sinergica capace di facilitare i compiti più gravosi e ripetitivi.

Il bisogno di robot mobili e collaborativi nelle moderne fabbriche sta crescendo, ma nonostante la già rilevante presenza di manipolatori mobili commercialmente disponibili e di metodi e tecnologie efficienti per la loro localizzazione, le metodologie per lo sviluppo di applicazioni industriali che ne sfruttino appieno la versatilità sono ancora allo stato embrionale, anche da un punto di vista di ricerca accademica.

COORSA è un progetto finanziato dal programma POR-FESR 2014-2020 dell’Emilia-Romagna coordinato dal centro interdipartimentale di UniMoRe, InterMech, e che ha attualmente sviluppato un nuovo prototipo di robot collaborativo mobile con capacità avanzate di rilevamento, navigazione e manipolazione. Il prototipo è in fase di studio in tre casi d’uso industriali ad un TRL 6 presso gli stabilimenti di SACMI, Elettric 80 e Bucher.

In questa pagina web tutti i riferimenti al webinar: https://www.crit-research.it/it/eventi/robotica-collaborativa-sicurezza-e-precisione-coorsa/

Seminari sul trattamento dei gas di scarico delle auto

Gli eventi, organizzati da CIDEA e EMPA (Zurigo), sono di interesse sia didattico che scientifico e si rivolgono anche a enti ed aziende interessati e coinvolti in queste tematiche

Il CIDEA – Centro Interdipartimentale per l’Energia e l’Ambiente del Tecnopolo dell’Università di Parma, organizza, in collaborazione con Swiss Federal Laboratories for Materials Testing and Research-EMPA (Zurigo) un ciclo di seminari dedicati ai sistemi di post-trattamento dei gas di scarico degli autoveicoli.

Gli eventi sonoin programma il 15, 17 e 18 dicembre e il relatore è Panayotis Dimopoulos Eggenschwiler, Groupleader,  Automotive Powertrains Technologies Laboratory EMPA.

I seminari, la cui partecipazione è gratuita, si terranno sulla piattaforma Teams.

Per l’iscrizione è necessario inviare una mail a:
agostino.gambarotta@unipr.it

Programma dei seminari

Martedì 15/12/2020, 15:00-19:00 (online su Teams)

Sistemi di post-trattamento dei gas di scarico dei motori:

  • Introduzione
  • Post-trattamento dei gas di scarico
  • Principi dei processi catalitici eterogenei
  • Risultati ambientali

Giovedì 17/12/2020, 15:00-19:00 (online su Teams)

Processi catalitici nei sistemi di post-trattamento:

-Catalisi delle reazioni di ossidazione; Catalisi delle reazioni di riduzione in carenza di ossigeno:

  • Substrati, materiali di supporto e metalli preziosi
  • Test dei catalizzatori
  • Utilizzo dei catalizzatori
  • Invecchiamento

Processi catalitici nei sistemi di post-trattamento:

-Catalisi delle reazioni di riduzione in eccesso di ossigeno;

  • Il trade-off fra NOx ed efficienza e particolato
  • Selective Catalytic Reduction (SCR) Systems (Sistemi di riduzione selettiva catalitica):
    • Caratteristiche generali
      • Materiali catalizzatori
      • Problematiche nell’utilizzo
      • Approfondimento: Iniezione di UWS (o AdBlue)
  • NOx Storage Catalysts (NSC) (sistemi deNOx ad accumulo)
  • Prospettive future

Sistemi di post-trattamento per il particolato.

  • Funzionamento del DPF (Diesel Particulate Filter)
  • Struttura di un DPF
  • Sperimentazione
  • Distribuzione di particolato e ceneri
  • Caratteristiche morfologiche e strutturali del particolato
  • Caratteristiche chimiche e mineralogiche delle ceneri
  • Nanostruttura del particolato
  • Rigenerazione attiva del filtro anti particolato (DPF)

Venerdì 18/12/2020, 9:00-13:00 (online su Teams)

Considerazioni generali sui consumi di energia, sull’efficienza e sulle emissioni di CO2 nei trasporti:

  • Considerazioni elementari circa la misura quantitativa dell’energia
  • Requisiti di energia/potenza ed emissioni di CO2 di un veicolo
  • Energia e CO2: stato dell’arte
  • Possibili soluzioni/concepts (mobilità)

CIDEA bandisce il Premio di Laurea “Gianni Bonati”

Il Centro Interdipartimentale per l’Energia e l’Ambiente – CIDEAdel Tecnopolo dell’Università di Parma bandisce un premiodi laurea alla memoria di Gianni Bonati già Presidente del Consorzio energia imprenditori parmensi – CEIP

Il Centro Interdipartimentale per l’Energia e l’Ambiente – CIDEAdelTecnopolodell’Università di Parma diretto daAgostino Gambarotta, bandisce il Premio di laurea per miglior tesi “Gianni Bonati”.
Il premio di laurea di € 3.000,00 (comprensivo di IRAP) da attribuire a studenti laureati in Ingegneria presso l’Ateneo di Parma con una tesi di laurea magistrale su temi relativi a “Metodologie e soluzioni per l’uso razionale e la gestione ottimale delle risorse energetiche” nelle sessioni di Laurea Magistrale degli anni accademici 2018/19 e 2019/20 è istituito grazie al contributo al contributo del Consorzio Energia Imprenditori Parmensi – CEIP ed in collaborazione con la moglie di Gianni Bonati, già Presidente CEIP.

La Commissione giudicatrice sarà nominata dal Centro e procederà alla valutazione secondo i seguenti criteri:

  • lo studio deve presentare aspetti ed analisi sia teoriche che sperimentali;
  • l’indagine deve proporre risultati significativi in applicazioni industriali e civili;
  • verranno anche valutati gli aspetti motivazionali alla base dell’attività svolta nella tesi.

La data di scadenza del n. 1 premio di laurea è domenica 14 marzo 2021.

A questo link tutte le info: https://www.unipr.it/node/27322

26 novembre: workshop webinar del Progetto POSITIVE di CIDEA

Il Workshop è un’occasione per presentare ad aziende partner, attori istituzionali e altri portatori di interesse sul tema dell’irrigazione i risultati ottenuti e raccogliere nuove attività progettuali future

Si svolgerà il 26 novembre 2020, dalle 14 alle 15.30, un workshop in modalità webinar del progetto POSITIVE – “Protocolli operativi scalabili per l’agricoltura di precisione”.

Il Progetto POSITIVE di CIDEA, Centro di ricerca interdipartimentale del Tecnopolo Parma(Università di Parma), diretto dal prof. Agostino Gambarotta, vuole diffondere e consolidare sul territorio della regione Emilia-Romagna l’irrigazione e la fertirrigazione di precisione e a rateo variabile, per mezzo di protocolli operativi che connettano dati satellitari e sensori IoT a sistemi esperti e a macchine irrigatrici. La prima prova in campo del sistema POSITIVE è stata realizzata nella stagione irrigua che si è appena conclusa.

Questo workshop vuole presentare ad aziende partner, attori istituzionali e altri portatori di interesse sul tema dell’irrigazione i risultati fin qui ottenuti ed essere l’occasione per raccogliere dai partecipanti indicazioni utili a massimizzare l’efficacia delle prossime attività progettuali.

POSITIVE, progetto di Ricerca Industriale cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna tramite il POR FESR 2014-2020 ha come obiettivo strategico la riduzione del divario, tuttora crescente, che separa le variegate possibilità tecnologiche offerte dall’agricoltura di precisione (acquisizione di immagini da varie piattaforme a varia risoluzione) e l’effettiva traduzione delle stesse in nuove tecniche gestionali in agricoltura e zootecnia. Il responsabile scientifico del progetto è il prof. Stefano Caselli

Per il programma dettagliato del workshop e per la registrazione vedi allegato

Lavoro scientifico del CIDEA al centro della discussione europea sul futuro del teleriscaldamento

Costanza Saletti, dottoranda del gruppo di ricerca del Centro Interdipartimentale di ricerca per l’Energia e l’Ambiente dell’Università di Parma, ha presentato una recente pubblicazione sul “teleriscaldamento intelligente” alla ERA-Net Smart Energy Systems Joint Programming Conference.

Il CIDEA, Centro interdipartimentale per l’Energia e l’Ambiente di Tecnopolo Parma, ha partecipato con i primi risultati del progetto europeo Distrheat, coordinato da Mirko Morini del Dipartimento di Ingegneria e Architettura del nostro Ateneo, alla recente ERA-Net Smart Energy Systems Joint Programming Conference.

Costanza Saletti, studentessa di dottorato del gruppo di ricerca del prof. Morini, ha presentato una recente pubblicazione che analizza i progetti europei che hanno analizzato il cosiddetto “teleriscaldamento intelligente”, cioè datato di sistemi digitali evoluti per l’ottimizzazione dei consumi energetici.

Il lavoro del Cidea è stato particolarmente apprezzato dai partecipanti in quanto ha costituito un’importante base di discussione per individuare i temi e i quesiti tecnico-scientifici più rilevanti che potranno essere scelti da Eranet come obiettivo di ricerca dei prossimi progetti sostenuti dall’ente.

La presentazione e il video dell’intervento di Saletti sono disponibili al seguente link del sito del progetto Distrheat: https://www.distrheat.eu/distrheat/outputs/publications

L’Università di Parma in un progetto europeo per lo studio dell’aeroporto “sostenibile” del futuro

Accordo di collaborazione tra l’Ateneo e l’Aeroporto di Copenaghen. Coordinatore locale del progetto Mirko Morini del Dipartimento di Ingegneria e Architettura e del Centro Interdipartimentale per l’Energia e l’Ambiente

Parma, 15 ottobre 2020 – Dal 1° novembre avrà inizio l’attività di un progetto europeo H2020 di cui l’Università di Parma è partner tramite il Centro Interdipartimentale per l’Energia e l’Ambiente-CIDEA del Tecnopolo Parma. Si tratta del progetto “Copenhagen Airport: a Lighthouse for the introduction of sustainable aviation solutions for the future” di cui l’Aeroporto di Copenaghen è coordinatore assieme a 14 partner europei. I partner italiani sono il CIDEA dell’Università di Parma e Aeroporti di Roma con l’Aeroporto di Fiumicino. La durata del progetto è di quattro anni e i fondi a disposizione per la sua realizzazione ammontano a 12 milioni di euro.

Coordinatore dell’unità di ricerca locale è Mirko Morini, docente del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Ateneo di Parma e ricercatore del CIDEA.

Il progetto, che rientra nell’ambito del Programma Quadro Europeo per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020, ha come obiettivo generale lo studio e la realizzazione di tecnologie per la decarbonizzazione dell’aviazione operando su due linee di intervento: la creazione di infrastrutture per la produzione, lo stoccaggio e la distribuzione di combustibili sostenibili (quali biocombustibili ed elettrocombustibili) per l’aviazione, e l’applicazione del paradigma della smart energy all’aeroporto, cioè di soluzioni digitali per la gestione dell’energia in un sistema energetico integrato nel quale operano tecnologie innovative di conversione e accumulo.

L’unità di ricerca dell’Università di Parma collaborerà su entrambe le tematiche grazie alle competenze che ha sviluppato negli ultimi anni con i progetti Synbiose (www.synbiose.it) ed E-CO2 (www.e-co2.it) riguardanti i combustibili sostenibili, e Distrheat (www.distrheat.eu), Efficity (www.efficity-project.it) ed Energynius (www.energynius.it) sugli smart energy systems.

Comunicato stampa dell’Aeroporto di Copenaghen, coordinatore del Progetto

L’Ateneo diventa socio del Cluster Nazionale Energia

Agostino Gambarotta, Direttore del CIDEA del Tecnopolo UNIPR, ha partecipato alla prima assemblea ordinaria degli associati su delega del Rettore

Parma 1° settembre 2020 – Di recente l’Università di Parma è stata accolta quale socio del Cluster Nazionale Energia.

Agostino Gambarotta, Direttore del Centro Interdipartimentale per l’Energia e  l’Ambiente (Cidea) afferente al Tecnopolo Parma, ha partecipato alla prima assemblea ordinaria degli associati in rappresentanza del Rettore.

Il Cluster Tecnologico Nazionale (CTN) Energia è un’associazione senza scopo di lucro, presieduta da ENEA, una rete di soggetti pubblici e privati a cui è stato affidato il compito di accelerare i processi di innovazione e aumentare la competitività industriale del sistema energetico italiano. Il CTN Energia comprende ad oggi 71 soci provenienti dal mondo delle imprese, dell’università e degli enti territoriali. Insieme dovranno promuovere la condivisione e il trasferimento di conoscenze e competenze specialistiche tra ricerca e industria, realizzando progetti pilota su tutte le tematiche dell’innovazione in campo energetico.

Il CTN Energia si pone l’obiettivo di realizzare la prossima generazione di tecnologie innovative per l’energia, ossia prodotti e servizi a supporto del processo di decarbonizzazione del sistema economico e la transizione verso un nuovo modello energetico eco-sostenibile.

Le macro aree tecnologiche di interesse del CTN Energia, in linea con quanto previsto dal SET-Plan della Commissione Europea, sono così riassumibili:

  • Fonti rinnovabili di energia
  • Efficienza energetica e negli usi finali
  • Smart Grid, nell’accezione più ampia riguardante tutte le reti per l’energia e le loro possibili integrazioni
  • Utilizzo sostenibile dei combustibili fossili e di quelli da fonte rinnovabile (in particolare biocombustibili)
  • Accumulo dell’energia
  • Mobilità sostenibile, intesa come contributo allo sviluppo di innovativi power train e sistemi di alimentazione.

Su queste tematiche l’Università di Parma vanta una grossa esperienza – afferma il Pro Rettore alla Ricerca Roberto Fornaridal momento che sono portate avanti da anni da numerosi docenti di area scientifica e tecnologica. Con l’accettazione della nostra candidatura, il CTN Energia riconosce le nostre competenze e allo stesso tempo ci offre nuove possibilità di networking. La collaborazione con partner aventi competenze complementari avrà sicuramente ricadute positive sulle nostre future ricerche in ambito energetico”.

I docenti di UNIPR attivi su tematiche riconducibili all’energia sono in massima parte afferenti al Centro CIDEA del Tecnopolo che da sempre fornisce, in termini di ricerca e trasferimento tecnologico, un supporto operativo ai soggetti interessati ai processi di generazione, conversione, trasporto, gestione e utilizzo dell’energia, alle fonti energetiche rinnovabili, all’impatto sull’ambiente e sugli esseri viventi.

Il progetto POR-FESR POSITIVE va online: Webinar nei giorni 16-17-20 Aprile, ore 12.30-13.30

Il progetto POR-FESR POSITIVE ha organizzato una serie di tre webinar nei giorni 16, 17 e 20 Aprile p.v. alle ore 12.30-13.30 per riferire delle attività svolte nello scorcio del 2019, condividere i primi risultati parziali, comunicare le attività previste per il 2020. I webinar si rivolgono alle aziende partner e in generale a tutti i portatori di interesse sui temi dell’irrigazione di precisione e dell’uso di tecnologie avanzate per l’ottimizzazione delle risorse ambientali. Al termine di ogni webinar è prevista una sessione di domande e risposte per fornire chiarimenti e raccogliere suggerimenti per l’evoluzione del progetto

crop-irrigation-drones

 

I webinar prevedono la presentazione di contributi da parte dei centri ed enti di ricerca partner del progetto e di aziende con cui l’interazione nella prima parte del progetto è stata particolarmente stretta, con l’auspicio di ospitare contributi di altre aziende nei prossimi eventi POSITIVE (online o in presenza).

 

Il primo webinar (16 Aprile) introduce il progetto POSITIVE, alcune scelte tecnologiche e le opportunità offerte dalla disponibilità di dati satellitari. Il secondo webinar (17 Aprile) è interamente dedicato ad una panoramica dei sensori indagati in POSITIVE per l’irrigazione di precisione, trattando dati satellitari, sensori in campo, a terra e in vivo. Il terzo webinar (20 Aprile) presenta le attività sperimentali irrigue previste nel 2020, lo sviluppo di sistemi

informativi aziendali di supporto, e l’evoluzione di macchine irrigatrici in grado di attuare direttamente il consiglio irriguo.

Per partecipare è necessario iscriversi sul sito web di POSITIVE alla pagina:

http://www.progettopositive.it/nqcontent.cfm?a_id=20346&tt=t_bt_app1_www

 

4, 5 e 6 dicembre: ciclo di seminari sul post-trattamento dei gas di scarico in collaborazione con l’EMPA di Zurigo

Il CIDEA – Centro Interdipartimentale per l’Energia e l’Ambiente – organizza in collaborazione con Swiss Federal Laboratories for Materials Testing and Research-EMPA (Zurigo) un ciclo di seminari dedicati ai Sistemi di post-trattamento dei gas di scarico degli autoveicoli.

Il relatore è il prof. Panayotis Dimopoulos Eggenschwiler, Leader Exhaust Aftertreatment Group di EMPA.

La partecipazione è gratuita. Qui di seguito è riportato il programma ma per informazioni ulteriori ci si può rivolgere al prof. Agostino Gambarotta, agostino.gambarotta@unipr.it tel: +39 0521 905864

 flexwork_foto

 

Programma

Continue reading “4, 5 e 6 dicembre: ciclo di seminari sul post-trattamento dei gas di scarico in collaborazione con l’EMPA di Zurigo”