Unità operative

Il centro è articolato in 5 Unità Operative:

  1. Drug Discovery
  2. Drug Delivery e Tecnologie di Processo
  3. Farmacologia
  4. Medicina e Chirurgia Sperimentale
  5. Biochimica e Biologia Molecolare

Ogni unità operativa è composta da ricercatori e tecnici tra il personale strutturato, e assegnisti e borsisti tra il personale non strutturato, ed è coordinata da un Responsabilecon funzioni di:

– Coordinamento ed indirizzo delle UO

– Gestione dei progetti

– Gestione del personale

 

Ognuna delle 5 Unità Operative del centro presenta specifiche competenze e una diversa gamma di servizi offerti:

UO DRUG DISCOVERY

Questa UO si occupa di progettazione, ottimizzazione della struttura, sintesi e dosamento di composti di interesse terapeutico. In particolare, l’UO offre competenze di chimica farmaceutica, nei suoi aspetti computazionali (ricerca e progettazione di nuove molecole bioattive, valutazione in silico dei rischi tossicologici), sintetici (messa a punto della sintesi di nuovi composti, produzione di lotti di composti per studi in modelli animali) e bioanalitici (dosamento in fluidi biologici, valutazione di parametri farmacocinetici e degradazioni metaboliche di farmaci).

UO DRUG DELIVERY e TECNOLOGIE DI PROCESSO

Questa UO si occupa di drug delivery applicata alla ricerca industriale e allo sviluppo competitivo. Gli studi includono aspetti relativi alla formulazione, allo sviluppo industriale e alla produzione di medicine. Le competenze di questa UO sono relative alla pre-formulazione e alla formulazione di forme farmaceutiche per le applicazioni orali, trans dermiche, oculari, nasali e polmonari, nonché la loro valutazione in vitro.

UO FARMACOLOGIA

Questa UO si occupa di Farmacologia Cellulare e di Farmacologia e Tossicologia Sperimentale. Nello specifico, il laboratorio di Farmacologia Cellulare offre competenze inerenti allo studio dei processi cellulari coinvolti nell’aterosclerosi. I progetti più rilevanti riguardano l’approfondimento dei meccanismi che regolano il metabolismo lipidico e la loro modulazione farmacologica, con particolare attenzione alla valutazione della funzionalità delle HDL e del trasporto inverso del colesterolo. Questi studi sono condotti sia in modelli cellulari in vitro che in modelli sperimentali in vivo. Le competenze che il laboratorio di Farmacologia e Tossicologia Sperimentale offre sono relative allo svolgimento di indagini farmacologiche, tossicologiche e farmacocinetiche in roditori con specifiche competenze su aspetti legati al tratto gastrointestinale, all’emostasi, a stati infiammatori/algesici, ad alterazioni comportamentali. Oltre alla disponibilità di modelli sperimentali in vivo sono realizzati approfondimenti sui meccanismi d’azione in tessuti, cellule e colture cellulari.

UO MEDICINA E CHIRURGIA SPERIMENTALE

Questa UO lavora nell’area di ricerca traslazionale del carcinoma polmonare e mammario. Nello specifico, l’UO si occupa, in collaborazione con gruppi nazionali ed internazionali, di studiare terapie a bersaglio molecolare in modelli preclinici di polmone e mammella, e nuove strategie per superare i meccanismi di resistenza a tali trattamenti.

UO BIOCHIMICA E BIOLOGIA MOLECOLARE

Le competenze che questa UO offre riguardano: i) la genomica funzionale e le sue applicazioni in ambito farmaceutico/tossicologico; ii) la progettazione e la realizzazione di prototipi di vaccini peptidici ricombinanti e la loro validazione preclinica in modelli animali di patologie amiloidi (malattia di Alzheimer) e infettive (Papillomavirus umano) di marcato interesse clinico-terapeutico, iii) l’espressione, purificazione e caratterizzazione di proteine target e di proteine terapeutiche; iv) la coniugazione di proteine con polietilene glicole e sonde fluorescenti; v) l’incapsulazione di proteine in matrici biodegradabili; vi) la valutazione mediante metodi spettroscopici della stabilità di formulati,  vii) proteomica di liquidi biologici e tessuti e viii) lo sviluppo di sostituti del sangue basati su emoglobine modificate. In particolare, questa UO operativa si occupa: i) dell’elaborazione, consultazione e sfruttamento a fini applicativi di banche-dati genomiche; ii) di analisi trascrittomiche applicate a microrganismi probiotici e a patologie umane di marcato interesse clinico; iii) di genomica microbica e sfruttamento per fini applicativi, anche di tipo immuno-terapeutico, di microorganismi “utili”, in particolare batteri gram-positivi approvati per uso umano (e.g. Lactococcus spp.); iv) dello sviluppo di soluzioni ottimizzate per la produzione su media-scala di proteine ricombinanti utilizzabili come vaccini o per la produzione di anticorpi per uso diagnostico, di proteine (“lectine”) dotate di proprietà antivirali, impiegabili come “microbicidi” per uso topico, e di proteine target di farmaci e di proteine terapeutiche; v) la determinazione della stabilità di proteine e dell’attività catalitica di enzimi mediante saggi continui e discontinui; vi) della preparazione di proteine coniugate a ridotta immugenicità ad elevata biodisponbilità; vii) la determinazione delle curve di legame di emoglobine; viii) l’analisi mediante 2D-PAGE e LC/MS di liquidi biologici e tessuti per discovery proteomics, differential proteomics e functional proteomics con identificazione delle proteine separate.

UNITÀ OPERATIVA SEDE RESPONSABILE ATTIVITÀ E COMPETENZE
Drug Discovery Dipartimento di Farmacia

Viale delle Scienze 27/a

43124 Parma

Marco Mor

marco.mor@unipr.it

0521.905059

–     Inibitori di EGFR ad attività citotossica

–     Modulatori del metabolismo degli endocannabinoidi e composti lipidici correlati

–     Composti agenti sul sistema melatoninerigico

–     Composti ad azione antibatterica

–     Composti attivi sul sistema nervoso centrale

–     Sintesi e modificazione dei carboidrati

–     Agenti Anti-miR e Anti-gene

–     Chiralita e metodi chiroptici

–     Nuovi surfattanti per lo sviluppo di sistemi di gene-delivery e terapia genica.

–     Design e sintesi di molecole bioattive per la modulazione dell’espressione genica

–     Sintesi di peptidi bioattivi e carrier peptidici

–     Studi sull’interazione tra molecole di sintesi e biopolimeri

–     Metodi diagnostici e teranostici basati su riconoscimento degli acidi nucleici

Drug Delivery e Tecnologie di Processo Dipartimento di Farmacia

Viale delle Scienze 27/a

43124 Parma

Patrizia Santi

patrizia.santi@unipr.it

0521.905069

–     Somministrazione di farmaci transdermica, buccale, oculare (uso umano e veterinario)

–     Preparazione di forme farmaceutiche solide e semisolide e loro valutazione in termini di proprietà meccaniche e di bioadesione, rilascio e permeazione attraverso barriere biologiche, accumulo nei tessuti.

–     Tecniche di enhancement fisico e chimico per aumentare il trasporto di farmaci.

–     Applicazioni farmaceutiche dei fluidi supercritici

–     Chimica dello stato solido dei materiali per uso farmaceutico

–     Polimeri naturali per ingegneria tissutale.

–     Studio dei meccanismi e dei sistemi per la progettazione e il controllo delle macchine automatiche impiegate nel settore farmaceutico.

–     Flusso di granulari

Farmacologia Dipartimento di Farmacia

Viale delle Scienze 27/a

43124 Parma

Franco Bernini f.bernini@unipr.it

0521.905039

–     Studi in vitro sul metabolismo intracellulare del colesterolo

–     Studi in modelli sperimentali in vivo per la valutazione del trasporto inverso del colesterolo (RCT)

–     Studi ex vivo sulla capacità del siero animale o umano di promuovere l’efflusso di colesterolo, che rappresenta un parametro di funzionalità delle HDL

–     Studio in vivo, ex vivo e in vitro delle alterazioni funzionali locali e remote associate agli stati infiammatori indotti da ischemia/riperfusione mesenterica, da condizioni di stenosi intestinale e nella colite sperimentale

–     Studio delle modulazioni dei processi secretori gastrici e della integrità della barriera mucosale gastrica in modelli sperimentali di ulcere gastro-duodenali acido indotte, prodotte da FANS o da etanolo in roditori

–     Valutazione della componente secretoria gastrica e di marker della citoprotezione mucosale in vivo e in vitro

–     Studio in vivo delle proprietà analgesiche e antiinfiammatorie di prodotti naturali e sintetici e dei loro meccanismi d’azione comprendente la valutazione del rapporto tra dosi efficaci e dosi tollerate (effetti gastrolesivi, effetti sedativi) e la determinazione dei meccanismi sottostanti attraverso test mirati in vitro

–     Studio degli effetti nutrizionali e protettivi derivanti da somministrazione subacuta e cronica di alimenti complessi, loro componenti, integratori dietetici e alimenti funzionali in roditori mantenuti in condizioni fisiologiche o sottoposti a regimi alimentari modificati. Studio in roditori degli effetti tossicologici subcronici di contaminanti alimentari generati nel corso di processi produttivi.

–     Studio in vivo e ex vivo della modulazione farmacologica dell’aggregazione piastrinica da parte di nuovi agenti trombolitici/antitrombotici e definizione della tollerabilità e maneggevolezza.

–     Sviluppo di ligandi del sistema Eph-ephrin quali potenziali farmaci chemioterapici a bersaglio molecolare mediante test in vitro e in vivo

Medicina e Chirurgia Sperimentale Dipartimento di Medicina Sperimentale

Via Volturno 39

43125 Parma

Roberta Alfieri

roberta.alfieri@unipr.it

0521.903768

–     Saggi di proliferazione e vitalità cellulari (saggi di colonie, MTT, citometria a flusso, incorporazione di timidina)

–     Studi di espressione genica, trasduzione del segnale e analisi proteica mediante saggi di Northern blotting, Western- blotting e RT- PCR

–     Utilizzo di radioisotopi per misure di trasporto e di metabolismo cellulare

–     Studi di meccanismi di morte cellulare e autofagia

–     Valutazione del danno al DNA a livello di singole cellule (Halo assay)

–     Clonaggio genico, trasfezioni e silenziamento

–     Studi su modelli murini

Biochimica e Biologia Molecolare Dipartimento di Bioscienze

Viale delle Scienze 23/a

43124 Parma

Simone Ottonello

simone.ottonello@unipr.it

0521.905646

–     Genomica funzionale (trascrittomica e analisi fenotipiche su scala genomica) applicata anche alla caratterizzazione di composti di interesse farmaceutico e tossicologico

–     Messa a punto di specifici saggi funzionali basati su ingegneria genetica e tecnologia del DNA ricombinante con particolare riferimento alla identificazione di composti xeno-estrogenici (sia agonisti che antagonisti) e alla modellizzazione di patologie amiloidi nell’eucariote modello Saccharomyces cerevisiae

–     Produzione di proteine ricombinanti in forma detossificata, in particolare immunogeni peptidici ingegnerizzati e dotati di proprietà auto-adiuvanti, utilizzabili come vaccini

–     Proteomica e proteomica differenziale di campioni biologici in presenza ed assenza di farmaci

–     Caratterizzazione spettroscopica e funzionale di proteine di interesse farmaceutico

–     Espressione e purificazione di proteine di interesse farmaceutico

–     emoglobine modificate chimicamente come sostituti del sangue

–     Analisi chimico cliniche su sangue e plasma

–     Progettazione e validazione di ligandi di proteine mediante un approccio integrato computazionale-sperimentale

–     Immobilizzazione di enzimi in gel nanoporosi di silice per lo sviluppo di biosensori e bioreattori

–     Clonaggio ed espressione di proteine fluorescenti (green fluorescent protein e varianti – GFPs), e di costrutti di fusione tra proteine di interesse biomedico e GFPs, per applicazioni di microscopia di fluorescenza ad alta risoluzione.